Dentizione Bambini

La comparsa dei primi dentini dei bambini è spesso accompagnata da febbre e altri sintomi, ecco come affrontarla

dentizione-bambini

Portata

Difficoltà

dentizione-bambini

 

La dentizione si identifica con il processo di nascita e sviluppo dei dentini all’interno della bocca dei bambini: si tratta di uno dei primi segni di sviluppo di ogni neonato che - tra il sesto mese e il primo anno di vita - è soggetto a grandi mutamenti.

La comparsa dei primi denti da latte (noti anche come primari, decidui o temporanei) aiutano il piccolo a mangiare e parlare e, se curati e mantenuti in salute, facilitano la crescita dei denti permanenti durante l’età adulta, mantenendo uno spazio all’interno della mandibola.

Non esiste un momento preciso in cui i denti da latte fanno a loro comparsa, ma statisticamente questo fenomeno si verifica entro il primo anno di vita. In tutto i denti da latte sono che compongono la dentizione dei bambini (decidua) 20 di cui 2 incisivi centrali, 2 incisivi laterali, 2 canini e 4 molari, sia nell’arcata superiore che in quella inferiore.

Sintomi dentizione

La comparsa del primo dentino - usualmente l’incisivo centrale inferiore - è sempre un momento emozionante e delicato, in particolare per i genitori che vedono il bambino crescere. Se per alcuni piccoli lo sviluppo della dentizione avviene in maniera naturale e senza complicazioni, per altri si potrebbe rivelare un vero e proprio problema: il lattante, in questa occasione, manifesta una serie di sintomi che vanno da un lieve fastidio a un dolore particolarmente intenso. Quali sono i sintomi della dentizione?

  • Gonfiore e sensibilità alla bocca;
  • Gengive rosse e infiammate;
  • Salivazione in eccesso che porta, in diversi casi, ad un’eruzione cutanea intorno alla bocca o a tosse secca;
  • Difficoltà a prender sonno;
  • Rifiuto di mangiare;
  • Pianto eccessivo causato dal dolore alle gengive;
  • Irritabilità.

Febbre da dentizione nei bambini

Il momento della dentizione potrebbe coincidere, in alcuni bambini, con la comparsa della febbre - in genere tra i 38° e i 38,5°. Si tratta, appunto, di una coincidenza.

Professionisti del settore rivelano che non vi è alcuna relazione dimostrata scientificamente tra febbre e nascita dei primi denti: la coincidenza è dovuta al fatto che spesso il periodo in cui l’organismo del bambino non viene più protetto dagli anticorpi della madre attraverso l’allattamento al seno combacia spesso con quello in cui spuntano i primi denti da latte.

Appare quindi evidente come la febbre da dentizione nei bambini sia un mito da sfatare: infatti, non è la comparsa dei denti a causare la febbre, ma è quest’ultima che - accelerando i processi di sviluppo - potrebbe facilitare la comparsa dei denti.

Nonostante questo, qualora i genitori dovessero individuare dei sintomi riconducibili alla febbre è fondamentale contattare il proprio pediatra di fiducia per poter escludere la presenza di una malattia (di cui la febbre stessa è un segnale). In linea di massima, comunque è opportuno ricordare che la dentizione è un normale processo di sviluppo del piccolo e, come tale, di per sé non porta disturbi gravi: per questo bisogna evitare di attribuire qualsiasi sintomo alla dentizione con il rischio di sottovalutare altre patologie.

Rimedi dentizione

Purtroppo non esiste alcun rimedio specifico per lenire il dolore della dentizione che i bambini esprimono spesso con il pianto. Tuttavia è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali, utili ad alleviare il disagio del piccolo. In particolare si può ricorrere a:

  • Cibi e bevande fredde: a questo proposito, esistono in commercio dei giocattoli morbidi da mordere, da tenere in frigorifero che possono donare sollievo al bambino. In alternativa si suggerisce di alimentare il bambino con gelato o yogurt che, grazie alla loro temperatura, potranno agire come “anestetici”.
  • Massaggiare le gengive dei bambini: dopo essersi lavati accuratamente le mani, si possono eseguire piccoli movimenti circolari con i polpastrelli in corrispondenza del punto in cui stanno spuntando i denti.
  • Impacchi di acqua fredda: possono rivelarsi un’utile soluzione per rimediare ai fastidi della dentizione.

Infine è opportuno ricorda che, qualora il bambino dovesse manifestare in maniera prolungata e preoccupante il proprio disagio, o dovessero aggiungersi altri sintomi bisogna ricorrere al consulto di un medico pediatra.

Nonostante la dentizione dei neonati sia un naturale processo di sviluppo, è importante assicurarsi che i sintomi riscontrati non siano invece causati da una malattia. Mamma e Papà dovrebbero sempre contattare il pediatra per assicurarsi che le condizioni del bambino non siano causate da qualcosa di più serio

Accedi subito e goditi la spesa!

Il tuo carrello contiene già 5 articoli o sei arrivato a 10€ di spesa, effettua l'accesso per poter procedere con il tuo ordine e riservare una fascia oraria di ritiro/consegna.

Pochi minuti per concludere l'ordine

Restano ancora 5 min. per concludere il tuo ordine. Successivamente dovrai selezionare nuovamente l'orario di ritiro.

Prodotto in Promozione

Aggiungi al carrello questo articolo, oggi è in promozione.

Attenzione

Durante la modifica di un ordine non è possibile effettuare il cambio di servizio, nè di punto di ritiro della spesa.


Indirizzo non valido

L'indirizzo non è selezionabile perchè non è servito dal negozio attuale. Durante la modifica di un ordine non è possibile effettuare il cambio di indirizzo di consegna al di fuori della stessa zona di consegna.


Trova

ATTENZIONE

Cambiando tipologia di servizio non ritroverai in carrello i prodotti eventualmente già inseriti. Avrai invece a disposizione le tue liste della spesa.
Vuoi procedere?

Stai cambiando punto di ritiro

Cambiando il punto di ritiro il tuo carrello potrà subire delle variazioni (differenti promozioni o non disponibilità di alcuni prodotti)

Note aggiuntive